Ape Academy 2

PSP®
Data di uscita: 29 Settembre 2006
Sviluppatore: SCEI
Editore: SCEE

Panoramica

Le scimmie si sono laureate. Ora inizia il divertimento!

Le scimmie si sono laureate. Ora inizia il divertimento...
  • Oltre 100 minigiochi di intensa azione scimmiesca!
  • Colleziona le 300 carte scimmia e usale in battaglia
  • Usa il 'banana split screen' per giocare con un amico su una sola PSP

Anteprima

Ci son due coccodrilli ed un orango tango...

Carta batte sasso, sasso batte forbici, forbici battono carta, scimmia batte... I primati più simpatici dell'universo videoludico ti accolgono nel pianeta di Ape Academy 2 su PSP.

Sebbene Ape Academy 2 sia un gioco per utenti giovani, il concetto alla base e l'aspetto molto kitsch lo rendono un titolo alla portata di giocatori di tutte le età. È colorato, divertente e facile da giocare.

Ispirato alla morra cinese e alle mosse di carta, forbici e sasso, Ape Academy combina questo antico passatempo legato alla tradizione popolare con il fenomeno delle carte da gioco collezionabili come Pokémon e Magic the Gathering, ma con un tocco originale, ovvero l'aggiunta di tanti minigiochi.

Non mancheranno naturalmente le scimmiette! Sarà presente la banda al completo, dai primati malavitosi ai cavalieri, dai famigerati e familiari antagonisti alle icone cinematografiche. Ci sono 100 personaggi che attendono solo di essere vinti o collezionati, ciascuno rappresentato da una carta diversa e corrispondente agli elementi di carta, forbici e sasso.

Basta poco, che ce vo'?

Quando giochi una mano, puoi vedere le carte del tuo avversario, ma non i personaggi specifici. Ogni carta ha un determinato valore in banane e, una volta che hai scelto quale giocare, il tuo avversario dovrà pescare anche lui una carta. Il vincitore ha in questo modo la possibilità di passare l'effetto della carta all'altro giocatore.

Detto così potrebbe sembrare un gioco complesso, ma non lo è affatto. Ciascuna carta ha un dato effetto come, ad esempio, la rimozione di 200 punti dalla riserva di resistenza del tuo avversario oppure la vincita di banane extra. I pareggi (ad esempio, sasso contro sasso) devono essere ignorati, ma gli effetti delle carte usate vanno ad accumularsi alla mano del vincitore.

Ma l'elemento che contribuisce a distinguere Ape Academy dagli altri giochi di carte è la presenza dei minigiochi. Ciascun personaggio è associato a un minigioco che devi vincere per poter passare l'effetto della carta all'avversario oppure per impedire che questo lo usi contro di te, qualora perdessi una mano.

Magia scimmiesca

Tra i tanti minigiochi citiamo Monkey Pirates, in cui dovrai far affondare la nave dei tuoi avversari a cannonate; Lemur Lumberjack, in cui, munito di sega da tagliaboschi, dovrai far cadere un albero sulla testa del tuo nemico; Monkey Dungeon, in cui sarai alla ricerca di banane attraverso un labirinto invisibile. Insomma, un gioco di carte strategico con ben 100 minigiochi tutti diversi nella manica non potrà mai annoiarti!

Per tutti i giochi, il tuo mazzo è composto inizialmente da 20 carte, ma lo potrai far lievitare vincendo altre carte o spendendo le tue vincite in mazzi o carte singole. Questo sistema ti permette di creare un mazzo nel tuo stile, stracarico di minigiochi.

... solo non si vedono i due leocorni...

La modalità Ad hoc di PSP porta il divertimento alle stelle permettendoti di scontrarti in una mega battaglia con i tuoi amici, scegliendo di giocare con un mazzo precostruito oppure con uno creato da te. Non finisce qui: l'azione a doppio giocatore non si limita a condividere l'avventura esclusivamente con altri possessori di PSP. Infatti, Ape Academy consente di giocare in due su un'unica PSP nella modalità 'Banana Split Screen'. Mi raccomando, non barare sbirciando le carte scelte dal tuo avversario...

Ape Academy 2 è un titolo divertente, facile e immediato per PSP, con cui potrai scegliere se immergerti in un intenso minigioco per 10 minuti oppure se optare per lunghe sessioni fino al calar del sole. Con il suo look estremamente kitsch, i giocatori di tutte le generazioni non sapranno resistergli.


Condividi

Google+