Dare To Fly™

Data di uscita: 26 Giugno 2013

Editore: SCEE

Sviluppatore: Gameshastra

  
Disponibile per:
PS3™
Genere:
Avventura
Giocatori:
1

Ecco a voi gli eroi del cielo.

Aiuta questi scavezzacollo sulle loro macchine volanti a salvare i loro piccoli dai nemici alati.

  • Oscilla, agita e sbatti le braccia per aiutarli a volare usando il controller di movimento PlayStation Move.
  • Vola con quattro unici personaggi, ognuno con una propria serie di avventure.
  • Esplora insidiose scogliere, pericolose rapide e vulcani esplosivi.
  • Usa i potenziamenti come gli alianti, i jet pack e gli unicopter per volare più lontano.

Condividi

Google+

Impressioni di gioco

In alta quota

Storia

In alta quota

Alcuni pennuti non sono nati per volare, ma questo non fermerà i protagonisti di Dare to Fly quando un'aquila malvagia, Evil Eagle, rapirà i loro piccoli. Di fronte a questo attacco, i nostri quattro avventurieri spiccheranno il volo per salvare la loro prole. Per farlo dovranno mandare all'aria la prudenza e farsi trasportare dal vento. Usando un'enorme catapulta, questi pennuti, che per natura non sanno volare, si lanceranno in cielo cercando di farsi trasportare dal vento per ritrovare i loro piccoli.

Partendo dall'Africa, il primo eroe a salire sulla fionda enorme è lo struzzo Zulu. Dopo aver superato coccodrilli e vulcani della savana assolata, entrerà in azione il pinguino Frost nell'Antartide, mentre Eagle continuerà a fare la prepotente. Poi sarà la volta della città con il gallo Rodrigue e infine Zerico il kiwi metterà fine ai rapimenti nell'ambientazione finale dell'avventura.

Ogni pennuto avrà delle capacità particolari, mentre la sfida richiederà sempre più agilità e velocità. Il tutto sarà accompagnato dalla campagna di Eagle contro i nostri eroi, con pericoli maggiori e rotte sempre più intricate e ardue da percorrere per raggiungere la vittoria.

Occhio d'aquila

Presentazione

Occhio d'aquila

Dare to Fly ha una grafica fumettistica in cui le ambientazioni reali sono rappresentate in stile cartone animato: dalla cima di un grattacielo a una caverna glaciale sotterranea, i pericoli da affrontare saranno perfettamente attinenti a ogni ambiente.

Potrai dilettarti con ogni nuova sfida incontrata. Gli edifici più alti presentano grossi ventilatori da evitare, mentre i fiumi africani nascondono coccodrilli pronti ad azzannarti appena cercherai di raggiungere i tuoi piccoli che penzolano proprio sopra le loro fauci.

Alla lotta si aggiungono anche i nemici, sotto forma di stormi di uccelli rapaci alleati che accerchiano i tuoi obiettivi o ti attaccano in picchiata spuntando dalle nuvole. Se ti colpiscono, il tuo pennuto sarà stordito e spedito nella direzione sbagliata, mentre mantenendo una rotta parallela potrai evitare gli attacchi più pericolosi.

Il mondo animato di Dare To Fly è splendido e ricco di dettagli comici che ti faranno sorridere a ogni battito di ali.

Sempre più in alto!

Azione di gioco

Sempre più in alto!

Lanciare ogni pennuto sarà spassoso e realistico. Tenendo premuti i tasti L2 e R2 basterà tirare la catapulta usando il controller wireless o due controller di movimento PlayStation Move.

Una volta in volo, i nostri assi dovranno darsi da fare per restare in aria. Premendo velocemente i tasti L1 e R1, o sbattendo le braccia con i controller di movimento PlayStation Move, la traiettoria si alzerà leggermente. Purtroppo, però, non essendo abituati a usare le ali, questi piloti inesperti si stancheranno velocemente e precipiteranno verso il suolo. Quindi sarà necessario impiegare nuove tattiche per raggiungere il proprio obiettivo.

Fortunatamente avranno a disposizione aiuti di vario tipo. Svolazzando tra le nuvolette rinfrescanti, la loro resistenza aumenterà e potranno anche utilizzare diversi congegni, da elicotteri a pedali a razzi che li sparano in avanti a tutta velocità.

A prescindere dal metodo scelto per superare tutti i 20 livelli del gioco o le sfide Quick Flap, sarà fondamentale usare attentamente tutti questi espedienti. Un elicottero al momento giusto potrebbe fare la differenza tra salire ad alta quota e dare una capocciata a terra.