Forbidden Siren 2

PS2
Data di uscita: 28 Giugno 2006
Sviluppatore: SCEI
Editore: SCEE

Panoramica

Dall'isola delle tenebre giunge il richiamo di una sirena...

  • Affronta la vera paura mano a mano che questa misteriosa e terrificante avventura si snoda sulla remota isola di Yamijima


  • Una spaventosa miscela di sopravvivenza e azione, all'interno della quale i personaggi possono vedere attraverso gli occhi degli altri grazie alla caratteristica abilità Sight-Jack


  • Funzioni di aiuto, guide e tutorial ampliati per favorire il coinvolgimento nell'incubo


Anteprima

Forbidden Siren 2

Il gioco per PlayStation 2 più terrificante in assoluto torna con un sequel. E promette altre notti insonni...

Il genere survival horror ha riscosso un successo strepitoso su PlayStation 2 con Resident Evil e Silent Hill tra le serie più amate. Nel 2004, tuttavia, l'arrivo di Forbidden Siren ha sbaragliato la concorrenza. Senza dubbio una delle più spaventose esperienze videoludiche pubblicate finora, Forbidden Siren si ispira al genere horror giapponese, lento e psicologico, reso noto da film come The Ring e The Grudge. Ora tocca a Forbidden Siren 2 continuare da dove il suo predecessore ci aveva lasciato, mettendo a dura prova i nervi non ancora completamente provati. E dire che ci eravamo appena ripresi!

Forbidden Siren 2 inizia con un violento naufragio che vede un gruppo di persone approdare sull'isola di Yamijima. Poco a poco i nostri protagonisti realizzano che 29 anni prima, gli abitanti dell'isola sono scomparsi misteriosamente durante un black out, per fare il loro ritorno come Shibito, i morti viventi.

Vista in prestito

In ogni livello del gioco impersoni diversi personaggi, ognuno con abilità e debolezze proprie, ma fortunatamente tutti condividono la stessa abilità, ossia il potere del sightjack ("la vista in prestito"). Per chi non lo sapesse, il sightjack consente al giocatore di vedere attraverso gli occhi delle creature che si trovano nelle vicinanze. Premendo il tasto L2, sullo schermo visualizzerai solo interferenze. Se ruoti lentamente la levetta analogica sinistra potrai "sintonizzarti" sulla vista di una serie di nemici e alleati situati nei paraggi. Questo sistema è il segno distintivo di Forbidden Siren e dobbiamo riconoscere che funziona veramente bene. Per la maggior parte del tempo, controllerai personaggi fisicamente deboli: anche se è possibile mettere in ginocchio gli zombie, sappi che è estremamente difficile e ci sono buone probabilità che non sia tu ad avere la meglio. Forbidden Siren 2 è molto più che un semplice gioco all'insegna della furtività ed è reso più semplice dalla meccanica del sightjack.

Che orrore...

Attraverso gli occhi dei tuoi nemici puoi controllare la loro tecnica di pattugliamento e muoverti nei momenti più opportuni. Individuare la posizione degli zombie dai quali hai preso in prestito la vista è una delle maggiori sfide del gioco e la tensione aumenta quando, avvicinandoti a un nemico, il force feedback fa vibrare ritmicamente il tuo controller.

In uno specifico livello ti trovi a controllare un personaggio ipovedente in una modalità in prima persona. Attraverso gli occhi del personaggio, è tutto così sfocato che quasi non puoi uscire dalla porta della casa in cui ti trovi inizialmente. In compenso, puoi prendere in prestito la vista del cane guida che ti segue. Nello stesso livello ti troverai persino a prendere in prestito la vista degli zombie, per poi fuggirli tornando a quella del cane. Inutile dire che il tutto crea una tensione così alta da essere quasi insopportabile: una delle sensazioni più forti mai provate in un survival horror.

Alla larga dalla luce!

Gli Shibito sono attratti dalla luce, perciò per evitarli dovrai spegnere la tua torcia, cosa che probabilmente preferiresti evitare. Inoltre, l'isola è abitata da nuovi tipi nemici, gli Yamibito, vulnerabili all'esposizione alla luce. Decidere quando e dove usare la tua torcia può significare vita o morte, il che concorre a creare una paura palpabile mentre ti insinui nell'oscurità di una foresta, nella consapevolezza che dietro l'angolo si cela un tipo di morte particolarmente violento.

Il volto della paura

Dal punto di vista grafico il gioco è eccezionale. Le scene filmate sono sgranate e tremolanti e aggiungono al gioco quel sapore da film horror giapponese. I volti e le animazioni facciali sono particolarmente ben realizzati e trasmettono senso di paura ed emozioni palpabili. Il doppiaggio è realizzato con cognizione di fatto e i rumori di sottofondo sono notevoli e variano dai rami spezzati nella foresta ai mugolii degli Shibito.

Forbidden Siren 2 offre un esempio eccellente di come creare e mantenere alto il livello di terrore in un titolo horror. Arriverà il momento in cui avrai veramente paura all'idea di avanzare e inizierai a guardare attraverso gli occhi dei tuoi nemici per un tempo che sembrerà interminabile. Per quanto strano possa sembrare, ti assicuriamo che si tratta dell'esperienza di gioco più emozionante in circolazione e vale la pena provarla, sia che tu sia un fan del genere o no. Ma ti consigliamo di non giocarci da solo...