LEGO Star Wars

PS2
Data di uscita: 27 Aprile 2005
Editore: Eidos

Panoramica

Traveller's Tales ricostruisce Star Wars Episodio I, II e III con risultati eccezionali usando solo i famosi mattoncini di plastica colorata.

Il matrimonio tra Star Wars e LEGO si è già dimostrato un'unione felice: Star Wars LEGO è diventato uno dei prodotti di maggior successo negli ultimi anni per l'azienda danese di giocattoli. Fortunatamente, sembra che il binomio sia destinato a bissare il successo su PlayStation 2 grazie al lavoro di Traveller's Tales, che ha ricostruito personaggi, ambienti e situazioni della trilogia in perfetto stile LEGO.

LEGO Star Wars è un'avventura tutta azione in terza persona con un'ingegnosa modalità di gioco cooperativo nella quale potrai controllare un gran numero di personaggi dell'universo di Star Wars. Dovrai servirti delle loro specifiche qualità per risolvere puzzle, superare ostacoli e compiere progressi nel gioco. Sono giocabili tra due e sei personaggi alla volta: basta che ti avvicini al personaggio che intendi controllare e sei pronto a partire. Un secondo giocatore può entrare o uscire dal gioco in qualsiasi momento, evitando in questo modo la necessità di interrompere la tua partita in singolo per iniziare a giocare in collaborazione nella modalità multigiocatore.

Rivivi i momenti memorabili tratti da Episodio I, II e III come non hai mai potuto fare fino ad ora; fai a pezzi legioni di droidi da combattimento con la tua fidata spada laser LEGO e usa la Forza per costruire, muovere, manipolare e trasformare oggetti LEGO nel mondo del gioco.

 

  • Basato su La minaccia fantasma, L'attacco dei cloni e l'imminente Episodio III: La vendetta dei Sith


  • Controlla un gran numero di personaggi Star Wars appartenenti tanto alla fazione della luce quanto a quella dell'oscurità


  • Originale meccanica di gioco cooperativa per uno o due giocatori


 

Anteprima

Scopri la forza che si nasconde in questo sequel LEGO

LEGO Star Wars II: The Original Trilogy è stato lanciato nell'orbita di PlayStation 2 carico di trasposizioni videoludiche delle pellicole di culto Guerre Stellari, L'Impero colpisce ancora e il Ritorno dello Jedi

È incredibile che sia già passato più di un anno e mezzo dall'uscita del primo gioco di LEGO Star Wars. Ispirato ai recenti prequel della serie Guerre stellari, non stupisce che l'azzeccato mix di fantascienza, divertente grafica LEGO e azione di gioco avvincente sia slittato in vetta alle classifiche di giochi. E per la nostra gioia LucasArts ha deciso di attingere nuovamente dal ricco archivio di Star Wars per una pennellata in tinta LEGO alle avventure di Luke, Leia, Ian, Chewie e a qualche droide senza troppe pretese.

Dalla scena iniziale dell'inseguimento della Tantive IV dei ribelli da parte della gigantesca Star Destroyer (entrambe costruite in mattoncini LEGO originali) scandita dalle musiche di John Williams, è da subito chiaro che LEGO Star Wars II è un titolo da non perdere. Alcune sequenze della trilogia originale sono diventate ormai scene di culto talmente radicate nella nostra cultura cinematografica che rivederle in versione LEGO non può che far nascere un sorriso che non ti leverai dalla faccia fino alla fine dei tuoi... livelli, ovvero in occasione della danza Ewok...

Provare no. Fare o non fare. Non c'è provare.

Come nella prima versione, anche qui la giocabilità è estremamente intuitiva: avrai il controllo di uno dei tanti personaggi principali (D-3BO, Lando o Obi-Wan) facendoti strada nelle scene del film. Con l'aiuto di un compagno o di un personaggio controllato dall'IA, dovrai combattere, avventurarti in piattaforme e rompicapo a cui faranno da sfondo mitiche scene del film che includono lo scontro a fuoco nella Morte Nera, l'addestramento di Luke con Yoda a Dagobah e il combattimento contro i Rancor presso il palazzo di Jabba.

Attraverso queste favolose sequenze non dovrai limitarti ad assumere il controllo dell'eroe, ma potrai comandare anche altri personaggi alleati che incontri sul tuo cammino, trasferendoti nei loro corpi un po' in stile X-Files... Oltre alla possibilità di brandire la famosa pistola di Ian, potrai anche sguainare la spada laser di Obi-Wan o mozzare le braccia alle truppe d'assalto come solo Chewbecca sa fare. C'è un motivo valido per tutto questo, legato all'azione di gioco: alcuni compiti, come ad esempio sbloccare delle porte (indicate da un tenero "porta-chiavi" vicino ai comandi delle porte), richiedono l'intervento di determinati personaggi. Infatti solo gli eroi muniti di pistola blaster possono agganciarsi a rampini per accedere ai livelli superiori e solo lo Jedi può spostare e assemblare mattoni grazie alla forza. Una piacevole aggiunta all'ultimo titolo è che praticamente tutti gli eroi possono realizzare delle costruzioni LEGO (indicate da pile di blocchi LEGO saltellanti) inclusi ponti, porte e persino veicoli giganteschi come AT-ST.

Usa la forza e segui l'istinto!

In questo nuovo capitolo del gioco i veicoli hanno un ruolo più determinante, dandoti la possibilità di sgommare nello spazioporto di Mos Eisley in uno Landspeeder, volare con il Millennium Falcon dentro la gola di una lumaca spaziale e sfrecciare attraverso la foresta di Endor su una Speeder Bike. In questo caso l'azione si divide in parti in cui dovrai saltare dentro e fuori dai veicoli e parti in cui dovrai attraversare tracciati particolari (in stile GTA), ad esempio con il Landspeeder o nei livelli specifici con il tuo Snowspeeder su Hoth. A differenza del gioco precedente, in cui i veicoli rappresentavano piuttosto un'interruzione del flusso di divertimento, qui aggiungono un ulteriore tocco di qualità al titolo già di per sé curatissimo nei particolari.

Oltre all'alto coinvolgimento nell'azione, sia a piedi che non, l'elemento più notevole di LEGO Star Wars II è il costante e pungente umorismo. In alcune scene clou vediamo ad esempio Dart Fener che ruota all'interno dell'abitacolo del suo TIE Fighter quasi fosse nel cestello di una lavatrice. Oppure la mano robot di Luke che si stacca generando il caos più totale nella scena finale de L'Impero; o ancora, la scena in cui Lando regola la poltrona del Falcon per trovare una posizione più rilassata per "guidare".

Lo spirito goliardico del titolo non si limita alle sequenze filmate: potrai far indossare a Ian un cappello da Indiana Jones, mettere i caschi delle truppe d'assalto al rovescio con l'aiuto della forza e crogiolarti liberamente nelle paludi di Dagobah come C1-P8. Sono queste chicche, unite a un'azione di gioco di qualità, a fare la differenza e testimoniare il duro lavoro e l'amore con cui LucasArts ha realizzato un secondo capitolo LEGO semplicemente geniale.


Condividi

Google+