Forbidden Siren

PS2
Data di uscita: 10 Marzo 2004
Sviluppatore: SCEI
Editore: SCEE

Panoramica

Unisciti ai dieci abitanti sopravvissuti a Hanyuda, un villaggio colpito da atroci mostruosità, per scoprire come è diventato l'inferno in terra

Hanyuda, un tempo un pacifico villaggio in Giappone, è improvvisamente diventato una fonte di male, un terribile incubo circondato da un mare di sangue. Solo dieci abitanti sono sopravvissuti e tocca a loro scoprire il mistero che si cela dietro quanto sta accadendo in città, prima di fare la stessa fine del resto della popolazione.

Ma il resto della popolazione non è ancora morto del tutto...

Amici e vicini si sono trasformati in disgustose creature conosciute con il nome di Shibito, e ognuno di questi mostri sembra intenzionato a massacrare con grande spargimento di sangue i sopravvissuti.

Sviluppati in un periodo della durata di tre giorni, i 78 episodi che compongono Forbidden Siren non solo raccontano le storie di tutti i personaggi, ma si muovono anche sul piano temporale per far comprendere al giocatore in che modo si sono evoluti gli avvenimenti. Per esempio, potresti vedere dei personaggi vivi dopo averli già incontrati morti, e viceversa. Con una struttura di gioco innovativa quanto la sua trama, è impossibile resistere al richiamo di Forbidden Siren.

Tutti i personaggi in Forbidden Siren hanno un potere denominato 'sight-jack' (ruba visuale), una strana abilità che consente di vedere il mondo attraverso gli occhi di una persona che si trova nelle vicinanze. Questo ingegnoso potere telepatico, fondamentale per garantire la sopravvivenza ad alcuni tra i personaggi più deboli, dato che consente di vedere i movimenti degli Shibito e pianificare di conseguenza le proprie mosse, ha però anche dei lati negativi: quando vedi il mondo attraverso gli occhi di un nemico, il tuo personaggio non è in grado di muoversi o di difendersi.

L'atmosfera di gioco è creata grazie a una combinazione di ambientazioni riprodotte con estremo realismo, effetti sonori in puro stile horror ed effetti ambientali quali la pioggia e la nebbia. Anche i sopravvissuti di Hanyuda hanno un aspetto incredibilmente reale, ottenuto in parte grazie all'utilizzo del motion capture e in parte grazie all'utilizzo di veri attori come modelli.

Un'esperienza intensa, claustrofobica e terrorizzante, consigliata solo a chi ha cuore e mente ben saldi.

 

  • Possibilità di vedere il mondo attraverso gli occhi dei mostruosi Shibito


  • Gioca utilizzando dieci sopravvissuti, tutti modellati su veri attori


  • Trama non lineare che ti consente di vedere lo stesso evento da diversi punti di vista


  • Terrificante atmosfera che richiama film dell'orrore asiatici quali Ring e The Eye


 


Condividi

Google+