Curse: The Eye of Isis

PS2
Data di uscita: 18 Febbraio 2004
Sviluppatore: Asylum Entertainment
Editore: Wanadoo

Panoramica

Lo sviluppatore inglese Asylum miscela le atmosfere dell'antico Egitto con quelle della Gran Bretagna vittoriana in un'avventura con mummie, assassini e antiche maledizioni

Chiaramente ispirato all'inizio del secolo, quando l'impero britannico risplendeva fulgido, Curse: The Eye of Isis racconta la storia di una statuetta di inestimabile valore rubata dal British Museum in circostanze misteriose. Secondo le leggende egiziane, la statua porta con sé un'antica maledizione, in grado di trascinare alla pazzia chiunque osi toccarla. L'unico modo di annullare la maledizione è quello di riportare il cimelio nella piramide da cui è stato preso per far sì che riposi per sempre in pace. Immergiti nell'atmosfera vittoriana e vesti i panni dell'ingegnere Darien Dane per trovare la statua e riportare la reliquia nella sua tomba originaria.

Aiutato in ogni situazione dall'immancabile egittologa Victoria Sutton, prenderai parte a un'avventura che ti vedrà esplorare la Londra vittoriana in cerca del ladro della statuetta, nonché l'artefatto stesso. Il tutto sarà più difficile di quanto tu possa immaginare perché la persona responsabile del furto ha già liberato la maledizione sulla città inglese. L'occhio di Isis prende inoltre possesso dei poveracci che hanno osato toccarla, trasformandoli in creature simili a zombi che cercheranno a loro volta di fare altre vittime.

In maniera simile a quella dei classici del survival horror come Silent Hill e Resident Evil, Curse prevede lunghe fasi di corsa per sfuggire alle persone colpite dalla maledizione e trasformate in zombi, cercando al tempo stesso di risolvere una serie di enigmi cervellotici. E un vantaggio quindi che Dane sia un esperto di ingegneria, una qualità che tornerà utile nella sua ricerca della statua in questione. Armato con un arsenale di epoca vittoriana in grado di dare del filo da torcere a qualsiasi zombi, dovrai usare ogni tipo di arma, dal fucile alla pistola, dall'arco al lanciafiamme. Ma fare a pezzi le creature maledette è solo metà del compito e dovrai anche vestire i panni dell'aiutante Victoria in alcune sezioni dell'avventura, utilizzando le sue capacità peculiari per uscire dai guai e risolvere enigmi. E anche possibile (come in Resident Evil) scambiare gli oggetti dall'inventario dei due protagonisti che, se usati in coppia, torneranno utili in diverse situazioni. L'azione si sposta incessantemente dalle sale del British Museum all'antico Egitto, per finire nella temuta piramide, per un'avventura epica che non ti lascerà deluso.

 

  • Esplora 5 diverse ambientazioni alla ricerca della statua maledetta


  • Utilizza l'arsenale dell'epoca: fucili, lanciafiamme e archi sono solo alcune delle armi a disposizione


  • Gioca nei panni dell'ingegnere Dane o dell'egittologa Victoria


 


Condividi

Google+